• Italiano
    • Francese
    • Inglese
    • Spagnolo
    • Portoghese, Portogallo
Seleziona una pagina

Visti, permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare

Visti e permessi di soggiorno

Principio di libera circolazione per i cittadini dell’UE

Qualsiasi cittadino dell’Unione europea (UE) o di un paese assimilato gode della libera circolazione all’interno dell’UE, che gli conferisce il diritto di vivere e lavorare in qualsiasi paese dell’UE, compreso il Lussemburgo.

Tutti i cittadini degli Stati che hanno aderito all’Accordo sullo Spazio economico europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e cittadini della Confederazione Svizzera sono assimilati ai cittadini dell’UE.

Tuttavia, i cittadini croati devono richiedere un permesso di lavoro per poter esercitare occupazione salariata in Lussemburgo .

Rimani in Lussemburgo per meno di 3 mesi

I cittadini dell’UE non devono compiere alcun provvedimento per soggiornare in Lussemburgo per meno di 3 mesi, fatte salve le disposizioni regolamenti comunali relative alla tenuta dei registri della popolazione. Deve semplicemente essere in possesso di una carta d’identità nazionale o di un passaporto validi.

Rimani in Lussemburgo per più di 3 mesi

I cittadini dell’UE che desiderano risiedere in Lussemburgo per più di 3 mesi devono essere in possesso di una carta d’identità nazionale o di un passaporto valido.

Deve eseguire un dichiarazione di arrivo all’amministrazione comunale del luogo in cui fissa la sua residenza negli 8 giorni successivi alla sua installazione. Gli viene rilasciato immediatamente un “certificato di registrazione”.

Dopo un soggiorno regolare ininterrotto di 5 anni nel Granducato del Lussemburgo, i cittadini dell’UE possono chiedere di beneficiare del diritto di soggiorno permanente in Lussemburgo o Nazionalità lussemburghese . Inoltre acquisisce il diritto al voto in alcune elezioni.

I familiari possono entrare a far parte del principale “migrante” se quest’ultimo è cittadino dell’Unione Europea. Vedere il paragrafo sul ricongiungimento familiare di seguito.

L’elenco dei documenti da fornire dipende dallo status del cittadino dell’UE e può essere consultato www.guichet.public.lu o sul sito web di Ministero degli Affari Esteri ed Europei .

Permesso di soggiorno obbligatorio per cittadini di paesi extra UE

Visto e permesso di soggiorno secondo lo stato del cittadino

Il permesso di soggiorno concesso in Lussemburgo dipende dallo status del cittadino extracomunitario (lavoratore dipendente, lavoratore autonomo, studente, ricercatore, atleta professionista, alla pari , eccetera.). Anche il ricongiungimento familiare è soggetto a un trattamento speciale.

L’elenco dei documenti da presentare, a seconda dell’attività, è disponibile su www.guichet.public.lu o sul sito web di Ministero degli Affari Esteri ed Europei.

Visita medica di stranieri in vista dell’ottenimento del permesso di soggiorno

Il servizio medico per l’immigrazione organizza controlli medici sugli stranieri (extra UE) che richiedono il rilascio di un permesso di soggiorno in Lussemburgo. Queste persone devono sottoporsi a visita medica obbligatoria e lo screening per la tubercolosi.

Questa procedura riguarda tutti i migranti che non sono cittadini dell’Unione Europea o di un paese assimilato (Norvegia, Svizzera, Islanda, Liechtenstein). Questo esame può essere eseguito da qualsiasi medico di base, medico specializzato in medicina interna o medico specializzato in pediatria.

Per quanto riguarda lo screening per la tubercolosi, sarà necessariamente ed esclusivamente effettuato dal Lega medico-sociale (LMS) .

 

 

Ricongiungimento familiare, portando la tua famiglia

In Lussemburgo, il ricongiungimento familiare è suddiviso in modo diverso a seconda dello status della persona autorizzata a risiedere nel territorio lussemburghese o del principale “migrante”, a cui saranno legati i diversi membri della famiglia.
Si verificano casi diversi se il principale “migrante” è un cittadino di un paese europeo o un cittadino di un paese terzo.

La vita familiare è un diritto riscontrabile nell’articolo 8 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Il Lussemburgo applica la politica europea come un gran numero di paesi europei.

Cittadini dell’Unione Europea

Il membri della famiglia possono entrare a far parte del principale “migrante”, se il principale “migrante” è un cittadino dell’Unione Europea. I membri della famiglia sono nello specifico:

  • Coniuge o partner registrato
  • Il partner di diritto comune (relazione di lunga durata debitamente certificata, convivenza di almeno 1 anno prima della domanda e / o figlio in comune e di cui hanno la potestà genitoriale)
  • Figli del cittadino dell’UE o del suo coniuge / partner di età inferiore a 21 anni oa carico
  • Ascendenti diretti del cittadino dell’UE o del suo coniuge / convivente a carico
  • Qualsiasi altro membro della famiglia che nel paese di origine era a carico o faceva parte della famiglia e / o il cui cittadino deve imperativamente e personalmente occupare a causa del suo stato di Salute .

Cittadini che sono cittadini di un paese terzo diverso dall’UE

Familiari autorizzati a far parte del principale “migrante”, se il principale “migrante” è un cittadino di un paese terzo siamo :

  • Coniuge o partner registrato di età superiore a 18 anni
  • Figli del “migrante” principale o del suo coniuge / partner di età inferiore a 18 anni oa carico

Il Ministro può anche autorizzare (ma non è un diritto come per le prime due categorie):

  • Gli ascendenti (madre e padre) dello sponsor o del suo coniuge o partner, quando sono a suo carico e privi del necessario sostegno familiare nel loro paese di origine
  • Figli adulti non sposati dello sponsor o del suo coniuge o partner, quando oggettivamente non sono in grado di provvedere ai propri bisogni a causa del loro stato di salute

Se il principale “migrante” è un cittadino di un Paese al di fuori dell’Unione Europea, il periodo di attesa prima di poter ottenere il ricongiungimento familiare con la sua famiglia dipende dal suo status personale.

Per un “migrante” titolare di permesso di soggiorno “dipendente” il periodo di attesa sarà di 1 anno, mentre per gli altamente qualificati, ovvero titolari di permesso di soggiorno “Carta Blu Europea”, il ricongiungimento la famiglia è direttamente autorizzata.

NOTIZIA