Assegni familiari e sussidi in Lussemburgo

Residente o lavoratore transfrontaliero, quali prestazioni familiari puoi richiedere in Lussemburgo? Ci sono diversi tipi di sostegno finanziario direttamente legati alla scuola e all’educazione del bambino.

Se sei o diventi genitore in Lussemburgo, puoi avere diritto agliassegni familiari versati dallo Stato lussemburghese per aiutarti a crescere ed educare tuo figlio. In linea di principio, queste prestazioni sono pagate fino a quando il bambino ha 18 anni, o anche fino a quando il bambino completa l’istruzione superiore (massimo 25 anni).

Nel Granducato, gli assegni familiari sono versati in modo diverso a seconda della vostra situazione familiare e professionale, della composizione della vostra famiglia, della vostra residenza, ecc. Di seguito, spieghiamo le condizioni per ottenere questo aiuto e i passi da fare per beneficiarne.

Calcola ora l’aiuto familiare che puoi richiedere:

Assegni familiari nel Granducato del Lussemburgo

  • assegni familiari, con il nostro calcolatore online per capire quanto puoi ottenere,
  • indennità per il rientro a scuola,
  • indennità speciale supplementare,
  • Assegno di servizio di benvenuto (CSA),
  • sovvenzione per la manutenzione della scuola,
  • sostegno finanziario per l’istruzione superiore.

Indennità di parto

L’assegno di nascita non è automatico. Un lavoratore frontaliero non può ricevere l’assegno di nascita per conto della madre. L’assegno di natalità lussemburghese non è cumulabile con un assegno di natalità versato nel paese di residenza.

L’indennità di parto viene pagata su richiesta, in tre rate di 580,03 euro ogni volta. Le condizioni per ottenerlo sono le seguenti:

  • Prima della nascita: l’indennità prenatale è versata alla madre del bambino. Per farlo, devono essere residenti in Lussemburgo o affiliati al sistema di sicurezza sociale al momento dell’ultima delle cinque visite mediche richieste o della visita dentistica.
  • Alla nascita: l’assegno di nascita è versato alla madre del bambino. Per questo, il bambino deve essere vitale (minimo 22 settimane di gestazione), la madre deve essere residente in Lussemburgo o affiliata al CCSS al momento della nascita. La madre deve anche sottoporsi a una visita medica da parte di uno specialista in ginecologia o ostetricia.
  • Dopo la nascita: questo assegno viene versato se il bambino è stato cresciuto ininterrottamente in Lussemburgo dalla nascita. Si paga anche se uno dei genitori lavora in Lussemburgo o è affiliato ad esso dalla nascita del bambino fino ai 2 anni. Inoltre, il bambino deve fare 6 esami da un medico fino all’età di 2 anni.

L’assegno di nascita deve essere richiesto al Fondo per i bambini. Vedi come registrare la nascita di un bambino in Lussemburgo.

Assegno per la cura dei bambini

Per chi e a quali condizioni?

Il sussidio per il futuro dei bambini è un idiritti personali di qualsiasi bambino residente in Lussemburgo. L’indennità è pagabile dal mese di nascita fino all’età di 18 anni. Tuttavia, questo diritto può essere esteso fino a quando il bambino raggiunge l’età di 25 anni se soddisfa le condizioni.

L’assegno non è più pagabile dal mese successivo al 18° compleanno del bambino, a meno che il bambino non stia frequentando un’istruzione secondaria o equivalente.

In caso di morte di un figlio beneficiario, l’assegno cessa il mese successivo.

Questo aiuto è pagato dal“Zukunfskeess“, il fondo per il futuro dei bambini (CAE).

Residenti in Lussemburgo

Ogni bambino – biologico o adottato – che risiede in Lussemburgo ha diritto all’assegno per il futuro dei bambini. Questa assistenza è pagata dalla nascita alla maggiore etàQuesto fino a quando il bambino ha 18 anni. Questo supporto può essere esteso
fino all’età di 25 anni se il bambino è in un’istruzione superiore. Questi studi possono essere generali, tecnici, specializzati, di apprendistato o qualsiasi altra formazione complementare o preparatoria. Questi studi devono essere perseguiti in Lussemburgo per almeno 24 ore alla settimana. L’istruzione superiore per corrispondenza non è ammissibile per l’assegno futuro del bambino.

I bambini che ricevono un’educazione differenziata con un follow-up appropriato all’estero sono anche ammissibili al Child Future Allowance dopo i 18 anni.

Per ricevere questo assegno, il bambino deve essere legalmente residente nel Granducato in modo continuo . Altrimenti, il caso deve corrispondere a certe situazioni specifiche. Accompagnare un lavoratore distaccato dal suo datore di lavoro in un altro paese dell’UE all’estero è uno di questi casi.

Dal mese del suo 18° compleanno, il giovane ha la possibilità di richiedere gli assegni familiari a proprio nome alla CAE.

Non residenti, lavoratori frontalieri

Anche i lavoratori frontalieri hanno diritto a ricevere l’assegno per la cura dei figli, purché soddisfino certe condizioni.

I genitori del bambino devono lavorare in Lussemburgo ed essere affiliati al centro comune di sicurezza sociale. Il loro figlio deve risiedere in un paese dell’Unione Europea che ha un accordo di sicurezza sociale con il Granducato.

Caso specifico dei funzionari europei

È stato introdotto un meccanismo anti-cumulo se uno dei genitori lavora per un’istituzione europea. Un bambino che risiede in Lussemburgo e ha diritto sia agli assegni familiari lussemburghesi che a quelli non lussemburghesi non ha diritto agli aiuti supplementari. In questo caso, le prestazioni familiari lussemburghesi sono sospese fino all’importo delle prestazioni familiari versate nell’ambito del regime non lussemburghese.

Caso specifico dei lavoratori distaccati

Nel contesto del distacco dei lavoratori, è importante distinguere tra distacco in Lussemburgo e distacco fuori dal Lussemburgo.

  • Distacco in Lussemburgo

Se un genitore viene distaccato in Lussemburgo dal suo datore di lavoro, rimane soggetto al sistema di sicurezza sociale del suo paese d’origine, mentre risiede temporaneamente nel Granducato. I suoi figli poi solo nessun diritto agli assegni familiari.

Tuttavia, la situazione è diversa se uno dei genitori inizia a lavorare nel Granducato e, in quanto tale, è affiliato al sistema di sicurezza sociale lussemburghese. In questo caso, il Lussemburgo paga il supplemento differenziale sulla base di questo lavoro, cioè la differenza tra gli importi pagati dal paese d’invio e quelli esistenti nel Granducato.

  • Distacco al di fuori del Lussemburgo

Non c’è nessun cambiamento se il lavoratore distaccato in un altro paese dell’UE rimane affiliato alla sicurezza sociale lussemburghese. Il genitore deve comunque mantenere una residenza legale all’interno dell’Unione Europea. Queste due condizioni sono cumulative.

Come funzionano gli assegni familiari e quanto costano

Gli assegni familiari sono pagati nell’ultima settimana del mese per il quale sono dovuti. Tuttavia, la data può variare di mese in mese.

Dalla riforma del agosto 2016, ci sono due regimi di assegni familiari. Gli importi degli assegni familiari differiscono secondo il regime prima e dopo il 2016:

Vecchio regime, prima del 2016

Il bambino beneficia del vecchio regime degli assegni familiari:

  • Se nato prima del 1 agosto 2016,
  • Se i suoi genitori lavoravano o vivevano in Lussemburgo prima del 1 agosto 2016.

Importo pagato :

  • 1 bambino: 271,66 euro
  • 2 bambini: 609,37 euro
  • 3 bambini: 1.059,09 euro
  • 4 bambini: 1.508,97 euro
  • 5 bambini: 1.958,51 euro

Nuovo regime, dopo il 2016

Il bambino beneficia del nuovo regime di assegni familiari nei seguenti casi:

  • Se sono figli unici o se sono nati il 1 agosto 2016 o dopo.
  • Se i suoi genitori vivevano o lavoravano in Lussemburgo il 1 agosto 2016 o dopo.

Da questa nuova legge, solo i figli nati nel matrimonio, fuori dal matrimonio o adottati dal lavoratore in Lussemburgo possono beneficiare degli assegni familiari.

Importo pagato :

L’indennità è standardizzata. 271,66 al mese per bambino, più un primo aumento di 20 euro a partire dai sei anni e un secondo aumento di 50 euro a partire dai 12 anni.

Come richiedere gli assegni familiari?

Tutte le richieste di beneficio devono essere fatte al Fondo per i bambini.

I genitori devono compilare un modulo e presentarlo con i documenti richiesti.

Per i residenti :

  • Un estratto del certificato di nascita del bambino,
  • Un estratto conto bancario,
  • Prova dell’autorizzazione di soggiorno in Lussemburgo per tutti i membri della famiglia per i residenti di nazionalità diversa da quella dell’UE, dello SEE o della Svizzera.

Per i non residenti :

  • Un certificato di residenza,
  • Una composizione familiare,
  • Un estratto del certificato di nascita del bambino,
  • Un estratto conto bancario,
  • Se le prestazioni sono state versate all’estero: un certificato di diritto alle prestazioni familiari.

Indennità per il ritorno a scuola

L’assegno per il ritorno a scuola mira ad alleviare le spese delle famiglie durante questo periodo in cui i bambini devono essere equipaggiati per la scuola: vestiti, materiale scolastico, ecc.

Per chi e a quali condizioni?

L’assegno per il nuovo anno scolastico è pagato ad ogni bambino dall’età di sei anni, quando inizia la scuola primaria, fino alla fine della sua istruzione secondaria o equivalente.

Anche i bambini ammessi al secondo ciclo dell’educazione dibase che non hanno ancora compiuto sei anni all’inizio dell’anno scolastico hanno diritto all’indennità. Tuttavia, è necessario presentare un certificato scolastico .

Importo dell’indennità per il nuovo anno scolastico

La legge del agosto 2016 fissa un importo unico per bambino. Sono 115 euro a partire dai 6 anni e 235 euro a partire dai 12 anni. Viene pagato in agosto di ogni anno.

Come fare domanda per l’indennità del nuovo anno scolastico

L’indennità di rientro viene pagata automaticamente. Non è quindi necessaria alcuna domanda.

Se, tuttavia, un bambino è ammesso al ciclo dell’istruzione di base ma non ha ancora raggiunto l’età richiesta di sei anni, un certificato scolastico deve essere presentato per ricevere l’indennità.

Assegno supplementare speciale SSA per bambini disabili

Per chi e a quali condizioni?

L’assegno supplementare speciale è un aiuto finanziario volto a compensare gli oneri aggiuntivi che la disabilità di un bambino può causare.

Il bambino deve soffrire di una o più condizioni che causano una menomazione permanente di almeno il 50% delle sue capacità fisiche o mentali rispetto a un bambino della stessa età. Questo tasso di invalidità è determinato dal medico di controllo della sicurezza sociale. Tuttavia, questa valutazione può variare da quella del medico del bambino.

Questa assistenza mensile si aggiunge all’assegno familiare. Il bambino deve quindi ricevere quest’ultimo.

Come gli assegni familiari, questa assistenza finanziaria è pagata fino a quando il bambino raggiunge l’età di 18 anni, ma può anche essere estesa fino all’età di 25 anni se le condizioni sono soddisfatte.

Fasi per ottenere l’indennità supplementare speciale

Qualsiasi richiesta di un’indennità supplementare speciale deve essere fatta al Fondo per l’infanzia (CAE).

I genitori devono inviare all’organizzazione un modulo debitamente compilato, insieme a un certificato medicorecente e dettagliato .

Sussidio per famiglie a basso reddito

Per chi e a quali condizioni?

La legge del 22 giugno 2017 introduce un sussidio per le famiglie a basso reddito. È destinato alle famiglie con uno o più figli a carico iscritti a una scuolasecondaria o tecnica lussemburghese.

Può anche essere un’istituzione educativa privata sotto contratto se segue il curriculum ufficiale del Ministero dell’Educazione, dei Bambini e della Gioventù. Infine, lo studente deve essere iscritto a tempo pieno o in formazione concomitante.

La famiglia deve soddisfare alcune condizioni come

  • risiedere con lo studente,
  • hanno l’autorità parentale sul bambino,
  • hanno un reddito mensile netto inferiore alla soglia di basso reddito.

Importo della sovvenzione a basso reddito

Il sussidio per una famiglia a basso reddito è assegnato alla famiglia secondo un indice sociale che varia a seconda della composizione della famiglia e del suo reddito mensile netto.

A titolo indicativo, questa soglia è di 2.615 euro netti/mese per una famiglia monoparentale con un figlio a carico, 3.506 euro netti/mese per una coppia con un figlio a carico o 4.250,43 euro netti/mese per una coppia con due figli a carico.

Questo aiuto si aggira tra i 646,13 e i 969,18 euro all’anno per alunno. La sovvenzione viene pagata in due rate: una prima rata all’inizio dell’anno scolastico, la seconda in aprile.

A seconda della situazione familiare, alcuni alunni possono anche beneficiare di una tariffa preferenziale per il pasto del ristorante scolastico .

Passi

La domanda di sovvenzione deve essere presentata come persona fisica entro il 15 ottobre. Deve essere ripetuto ogni anno con il SePAS (Service Psycho-social et d’accompagnement scolaire) della scuola di ogni studente interessato.

A Una domanda separata deve essere fatta per ogni bambino della famiglia. Il richiedente viene informato in novembre se questa misura sociale è stata concessa o meno.

Altre prestazioni familiari

Oltre agli assegni familiari di cui sopra, si può anche beneficiare di ulteriorivantaggi fiscali a causa di figli a carico.

Buono di servizio Lussemburgo, sussidi extracurricolari

Chèque Service Accueil – CSA partecipazione a costi extracurricolari

I vostri figli sono in un asilo nido, un centro diurno o una Maison-Relais come parte del sistemascolastico di base? Partecipano ad attività extracurricolari? Potete beneficiare del Welcome-Service-Cheque.

Cos’è il CSA?

Il Chèque-Service-Accueil è un aiuto finanziario in natura pagato dallo Stato lussemburghese per l’assistenza extrascolastica dei bambini fino a 12 anni.

Il sostegno finanziario offerto dal CSA o Chèque Service Accueil è rivolto alle famiglie con uno o più bambini all’asilo o a scuola nelEducazione di base lussemburghese. Le famiglie possono beneficiare fino a quando il bambino ha 12 anni o più tardi se il bambino è ancora nel sistema scolastico di base.

Il sostegno finanziario è per il pagamento in natura per l’assistenza all’infanzia, ma può anche aiutare a finanziare attività extra-scolastiche con i fornitori di CSA.

L’iscrizione è gratuita e può essere presa durante tutto l’anno.

Lo Chèque Service Accueil è pagato direttamente al fornitore identificato come “fornitore CSA”. Questo sussidio si traduce in una riduzione dell’importo della bolletta da pagare alla fine del mese per i genitori.

Il CSA promuove l’integrazione dei bambini nel sistema lussemburghese. Questo sostegno mira a rafforzare la coesione sociale fornendo pari opportunità a tutti i bambini.

Beneficiari dell’APF

I genitori che desiderano richiedere l’iscrizione devono contattare l’autorità locale nel loro luogo di residenza.

Da settembre 2016, gli europei non residenti che lavorano in Lussemburgo possono anche beneficiare del Chèque-service accueil.

Importo dell’assistenza finanziaria CSA

Il servizio Chèque-accueil è una prestazione in natura. Dà ai genitori delle tariffe ridotte per i servizi di educazione e cura dei bambini nel campo dell'”educazione non formale”.

L’ammontare dell’assistenza finanziaria concessa dal CSA è calcolata in base al livello di reddito dei genitori, al numero di bambini nella famiglia che ricevono gli assegni familiari e al numero di ore di educazione non formale che il bambino ha ricevuto nel mese di calcolo.

Questa sovvenzione statale permette ai genitori di beneficiare di :

  • 3 ore di assistenza gratuita alla settimana in una struttura per l’infanzia
  • Tariffe ridotte sui servizi di assistenza all’infanzia.

Come beneficiare del buono di benvenuto CSA?

L’assegno di servizio è emesso per un periodo di 12 mesi. Essa è stabilita mediante i seguenti documenti giustificativi:

  • Certificato di residenza
  • Prova del reddito
  • Decreto di divorzio e prova degli alimenti, se applicabile
  • se uno dei genitori lavora per un’istituzione dell’UE: certificato di nascita del bambino e del genitore richiedente, contratto di lavoro, modulo fiscale, ultime 3 buste paga, certificato di pagamento degli assegni familiari. de

Residenti in Lussemburgo

I residenti devono richiedere l’adesione al CSA presso il loro comune di residenza.

Non residenti, lavoratori frontalieri

Per beneficiare del CSA, uno dei genitori deve lavorare in Lussemburgo ed essere cittadino dell’Unione europea.

Per richiedere l’assegno di benvenuto, il lavoratore frontaliero deve:

  • Vai albancone del
    Fondo per il futuro dei bambini
    . Il contratto sarà redatto sul posto, a condizione che siano presentati tutti i documenti richiesti.
  • Candidarsi per posta compilando il modulo e allegando i documenti giustificativi. Il contratto sarà inviato per posta, una volta che il file è completo.

Si prega di notare che si può anche beneficiare del sostegno del CSA per alcune istituzioni che forniscono attività musicali, club artistici o associazioni sportive e la ristorazione per i bambini fino a 12 anni. Questi fornitori devono essere identificati come “CSA Provider”. Scopri di più quando iscrivi i tuoi figli a questi servizi di doposcuola.

Sussidio per la manutenzione della scuola

Per chi e a quali condizioni?

La borsa di studio per il mantenimento della scuola è destinata agli studenti che hanno raggiunto la maggiore età e sono in difficoltà psicosociale e sono costretti a vivere da soli.

Per avere diritto a questo aiuto, devono essere soddisfatte diverse condizioni:

  • Averetra i 18 e i 30 anni al momento della domanda,
  • Essere iscritti a tempo pieno – o in formazione concomitante – in una scuola secondaria pubblica o tecnica del Lussemburgo. Può anche essere un’istituzione educativa privata sotto contratto se applica la Ministero dell’educazione, dell’infanzia e della gioventù,
  • Formazione continua fino al conseguimento di una laurea.
  • Essere costretti a vivere da soli ed essere in difficoltà psicosociale, dover pagare l’affitto certificato da una relazione sociale SePAS,
  • Essere seguito da un assistente sociale e/o uno psicologo di SePAS.

Non c’è una scadenza per la presentazione delle domande.

Importo della sovvenzione per il mantenimento della scuola

La borsa di mantenimento della scuola è concessa per la durata di un anno scolastico. Questo viene pagato direttamente sul conto del giovane che ha fatto la domanda, in rate trimestrali a partire dalla data della domanda.

L’importo è determinato in base alla situazione del reddito e ai costi di affitto.

Il pagamento si ferma al più tardi tre mesi dopo la laurea.

Passi

Tutte le domande devono iniziare con un appuntamento con il SePAS della scuola per analizzare la situazione sociale e presentare il dossier di candidatura. Una relazione sociale e finanziaria viene poi redatta da un assistente sociale prima di essere presentata al CePAS per l’elaborazione e l’approvazione.

Si prega di notare che non c’è una scadenza per la presentazione delle domande.