Seleziona una pagina

Passi per accogliere o lavorare come “au pair”

Lascia che i tuoi figli si prendano cura di un giovane Au Pair

Desideri accogliere nella tua casa una giovane “ragazza alla pari” in modo che si prenda cura dei tuoi figli ?
Per fare ciò, devi prima avere almeno 1 figlio di età inferiore ai 13 anni. Sei pronto a vedere il giovane come un membro a pieno titolo della tua famiglia? Se inoltre vuoi scoprire un’altra cultura e condividere la tua, accogliere un giovane Au Pair è senza dubbio una grande opportunità per tutta la famiglia.

Il processo per trarre vantaggio da un giovane Alla pari in Lussemburgo si svolge in più fasi:

Processo per ospitare un “Au Pair” o lavorare come “Au Pair”

Approvazione del Ministero della Gioventù per la famiglia ospitante

Per ricevere una ragazza o un ragazzo a casa tua per accudire i tuoi figli (fino a un massimo di 13 anni) il 1 ° passo è ottenere l’approvazione del Ministero della Gioventù a diventare una famiglia autorizzata ad accogliere persone Alla pari .

La famiglia ospitante deve presentare un file richiesta di autorizzazione per ospitare una ragazza alla pari del Ministero della Gioventù , a sostegno di una serie di documenti tra cui un certificato di composizione familiare ( rilasciato dal tuo comune di residenza) e un estratto della tua fedina penale. Se hai un bambino di età inferiore a 6 anni, devi anche fornire la prova di un altro asilo nido. Può bastare una dichiarazione giurata.

Approvazione del Ministero per il giovane “Au Pair”

Allo stesso tempo, il futuro giovane Alla pari deve ottenere l’approvazione del Ministero della Gioventù per diventare a Alla pari . Per questo deve soddisfare le seguenti condizioni :

  • Avere tra i 18 ei 30 anni (ragazza o ragazzo)
  • Avere ottenuto un diploma che gli consenta di accedere all’istruzione nel suo paese di origine o fornire la prova di aver seguito un sistema educativo fino ad almeno 17 anni
  • Avere una conoscenza di base di almeno una delle lingue parlate nella famiglia ospitante, nonché almeno inglese, francese, tedesco o lussemburghese
  • Avere un certificato medico datato meno di 3 mesi prima dell’arrivo che indica che il giovane Alla pari è in grado di svolgere semplici compiti della vita quotidiana, inclusa la cura dei bambini
  • Avere un contratto firmato con la futura famiglia ospitante
  • Non avere uno stipendio o un’attività autonoma per tutta la durata del soggiorno Alla pari .

Non appena la famiglia e il futuro saranno giovani Alla pari ricevere le varie autorizzazioni dal Ministero della Gioventù, i giovani Alla pari deve introdurre una richiesta di permesso di soggiorno temporaneo con il Ministero degli Affari Esteri.

Domanda di autorizzazione temporanea del permesso di soggiorno

La richiesta di permesso di soggiorno temporaneo deve includere l’identità del futuro Au Pair (nome, nome, indirizzo, ecc.) E deve essere accompagnata da documenti e informazioni aggiuntivi disponibili sotto www.guichet.lu .

La richiesta deve essere inviata al Ministero degli Affari Esteri. Dopo poche settimane, i giovani Alla pari riceverà nel suo paese di origine il suo permesso di soggiorno temporaneo . Da quel momento può richiedere un visto d’ingresso in Lussemburgo , se applicabile.

Con il suo permesso di soggiorno temporaneo e il visto (se applicabile) è autorizzato ad entrare in Lussemburgo.

Entro 90 giorni deve iscriversi al comune di residenza , sottoporsi a visite mediche e richiedere il permesso di soggiorno Alla pari sempre con il Ministero degli Affari Esteri (questo passaggio è obbligatorio, l’autorizzazione temporanea è valida solo per 90 giorni).

Per trovare altre soluzioni per l’assistenza all’infanzia in Lussemburgo .

Una volta accolto in Lussemburgo, il giovane “au pair” dovrà seguire un incontro informativo con il Servizio giovanile nazionale per conoscere i loro diritti e doveri. Questa sessione consente loro anche di incontrare altre ragazze alla pari. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web accueil-aupair.lu. Una copia del benestare ministeriale ottenuto dalla famiglia e un copia del benestare per il giovane “Au Pair” deve essere inviato a Centro comune di sicurezza sociale quando l’au pair è iscritto alla previdenza sociale.

Nota: se il giovane “Au pair” partecipa alle attività familiari quotidiane della famiglia, questo non può superare in media 5 ore al giorno durante la settimana, o 30 ore in media al mese.