• Italiano
    • Francese
    • Inglese
    • Spagnolo
    • Portoghese, Portogallo
Seleziona una pagina

Vantaggi in natura

In Lussemburgo, la legislazione e il quadro fiscale incoraggiano l’erogazione di prestazioni in natura ai dipendenti dell’azienda. In un contesto dinamico del mercato del lavoro, questi bonus consentono alle risorse umane di attrarre nuovi talenti. La compensazione in natura viene generalmente offerta quando viene assunto un nuovo dipendente. Possono anche essere offerti ai dipendenti già presenti per incoraggiarli a rimanere in azienda. .

Nel 2018, Il 26% dei dipendenti in Lussemburgo beneficia di benefici in natura . Tuttavia, il peso di questo tipo di remunerazione resta marginale (inferiore al 2%) rispetto alla remunerazione totale. Fonte Statec

Pacchetto salariale e prestazioni in natura

Le prestazioni in natura fanno parte del pacchetto salariale e vengono discusse durante la fase generale di negoziazione della compensazione: stipendio fisso lordo mensile + quota variabile erogata sotto forma di bonus + altri benefici in natura. I rimborsi spese non sono considerati prestazioni in natura.

Le prestazioni in natura integrano la retribuzione mensile e devono essere espressamente specificate nel contratto di lavoro. Anche se offerti gratuitamente al dipendente, i benefici in natura devono essere valutati al prezzo al quale il dipendente potrebbe acquistarli privatamente.
Sono soggetti allo stesso modo dello stipendio a contributi sociali detratti dalla retribuzione lorda . Devono anche esserlo dichiarata per le tasse dal beneficiario allo stesso modo dello stipendio.

In caso di risoluzione del rapporto di lavoro e durante il periodo di preavviso, il dipendente trattiene lo stipendio e i benefici in natura. D’altra parte, se l’avviso non viene dato, il dipendente non può pretendere di trattenere determinati tipi di benefici senza il consenso del datore di lavoro.

Le prestazioni in natura possono assumere diverse forme: alloggio ufficiale, veicolo aziendale, buoni pasto, ecc. Di seguito vengono descritte in dettaglio le forme più comuni.

Quali vantaggi in natura?

A seconda del tipo di industria, i vantaggi in natura offerti variano notevolmente. I settori finanziario, immobiliare, scientifico, tecnico e amministrativo sono i settori in cui i dipendenti sono i più numerosi a beneficiare dei benefici in natura (44% in media dei dipendenti). I dipendenti nei settori dei servizi, all’ingrosso e riparazioni, trasporti e magazzinaggio, alloggio e ristorazione, informazione e comunicazione beneficiano in media del 28% in natura.

Buoni pasto e accesso alla mensa aziendale sono i vantaggi più diffusi qualunque sia il settore di attività, seguito dall’utilizzo di un veicolo aziendale per esigenze private. Nel settore dell’industria e delle costruzioni, il primo vantaggio servito è la fornitura di un veicolo.

Fonte Statec

Buoni pasto, buoni pasto e spese mensa o ristorante aziendale

Alcune aziende offrono ai propri dipendenti la possibilità di consumare i pasti nel ristorante aziendale. In questo caso il valore fiscale applicato è di circa 2,80 euro a pasto.

In assenza di una mensa, le aziende possono fornire ai propri dipendenti buoni pasto. Sono utilizzati dal dipendente per pagare il proprio pasto al di fuori dell’azienda, negli esercizi di ristorazione che accettano questo tipo di pagamento. I buoni pasto sono personali e devono menzionare il datore di lavoro.
I dipendenti che beneficiano di buoni pasto o buoni pasto contribuiscono fino a 2,80 euro per buono pasto, indipendentemente dal suo valore nominale. La differenza tra l’importo dell’assegno (fino a 10,80 euro per beneficiare dell’esenzione massima) e la partecipazione del lavoratore è esente da imposte e contributi sociali per il dipendente.

Fornitura di un veicolo

La fornitura di un file veicolo per le esigenze professionali e private del dipendente costituisce un beneficio in natura non trascurabile. Questa disposizione è offerta principalmente ai dirigenti o ai dirigenti di vendita. Un’auto di servizio non costituisce beneficio in natura, poiché viene utilizzata solo per viaggi di lavoro e rimane parcheggiata in azienda fuori dall’orario di lavoro. D’altra parte, l’uso del veicolo per viaggi casa-lavoro fa scattare la nozione di prestazione in natura.

Sempre più aziende stanno rendendo disponibili questi veicoli attraverso una soluzione di leasing che include il finanziamento del veicolo, costi assicurativi , manutenzione, pneumatici, ecc. Alcune società coprono anche i costi del carburante. Le condizioni per mettere a disposizione un veicolo variano in pratica a seconda della compagnia.

I dipendenti che beneficiano di un veicolo aziendale per le loro esigenze private sono tassati mensilmente. Il valore trattenuto è una percentuale del prezzo IVA inclusa di detto veicolo nuovo. Questa percentuale è calcolata in base alla categoria di emissioni di CO2 a cui appartiene il veicolo (tra lo 0,8% e l’1,8%), nonché il tipo di carburante consumato.

Fornitura di alloggi

La fornitura di un file alloggi aiuta ad attirare nuovi dipendenti espatriati. Solo la fornitura di alloggi i cui contratto di leasing è intestato al datore di lavoro o appartiene a lui è considerato come prestazione in natura. Questo sarà valutato su base forfettaria sulla base del canone di locazione o del valore unitario fornito dall’amministrazione fiscale.
Non è considerato beneficio in natura il pagamento di un’indennità di alloggio versata come somma di denaro al dipendente per finanziare in tutto o in parte le sue spese di alloggio.

Quando il datore di lavoro copre in tutto o in parte i costi di locazione del elettricità, gas o telecomunicazioni , questi costi vengono aggiunti all’importo complessivo del beneficio in natura.

Prestiti a tasso privilegiato e abbuono di interessi

Il istituti bancari tradizionalmente offrono ai propri dipendenti vantaggi in natura legati alla loro attività, come la possibilità di contrarre prestiti a tassi preferenziali o abbuoni di interessi.
Nel 1 ° caso, il dipendente beneficia di mutui o personali a tariffe ridotte o anche senza interessi. Tali benefici vengono poi valutati su base forfettaria a un tasso fissato dalla legge.
In caso di abbuoni di interessi, il datore di lavoro rimborsa al posto del lavoratore gli interessi sui prestiti contratti a titolo personale. A tale prestazione in natura si applica, a determinate condizioni, un’esenzione fiscale e previdenziale.

Regimi pensionistici integrativi

Alcune aziende forniscono ai propri dipendenti piani pensionistici integrativi in vista della loro la pensione . Questo secondo pilastro, costituito da piani pensionistici, si aggiunge agli altri due pilastri previdenziali.

Le aziende beneficiano di una grande flessibilità in questo settore all’interno del quadro legislativo lussemburghese. Questi piani pensionistici integrativi possono beneficiare tutti i dipendenti dell’azienda o una determinata categoria. Coprono diversi argomenti: pensionamento, morte, invalidità, ecc. I diritti acquisiti sono garantiti fino all’età pensionabile del dipendente. Ciò, anche in caso di licenziamento per colpa grave.
I contributi versati dal dipendente a questo piano pensionistico sono deducibili dalle tasse fino a 1.200 euro all’anno. All’uscita dal piano, si applica un’esenzione fiscale ai benefici corrisposti ai residenti in Lussemburgo.

Tasse universitarie

Alcune società, anche in caso di pacchetti di espatrio, coprono in tutto o in parte i costi di scolarizzazione dei bambini del dipendente.
L’ Scuola europea I e II mantiene quindi accordi speciali, sia con la Comunità Europea per conto dei suoi funzionari, sia con alcune grandi aziende locali.
L’indennità in natura concessa è calcolata sull’ammontare delle spese sostenute dal datore di lavoro.

Piani di partecipazione

I piani di partecipazione consentono ai dipendenti di essere direttamente interessati alle prestazioni dell’azienda. Mantengono i dipendenti a lungo termine attraverso l’attribuzione di azioni della società o di stock option (stock option).
Le azioni acquisite sono tassate al dipendente al momento del trasferimento. La valutazione utilizzata è il valore di mercato, meno il prezzo eventualmente pagato per la loro acquisizione. A tale prezzo di mercato viene applicato uno sconto se nel piano di partecipazione è stato previsto un blocking period.

Impara di più riguardo remunerazione in Lussemburgo e t il mercato del lavoro .

Cercare un lavoro ? Clicca qui.